top of page

Fiscalità attrattiva o attrattività comunale?

Il nostro Comune, come è ormai stato dichiarato in lungo e in largo, sta attraversando un periodo finanziariamente non facile. Purtroppo, inutile girarci intorno, nei prossimi anni la situazione non è destinata a migliorare, se non eventualmente nel lungo periodo. La tanto attesa riforma dei flussi finanziari Cantone – Comune (denominata anche Ticino2020), che si poneva l’ambizioso obbiettivo di riformare il meccanismo della perequazione finanziaria intercomunale, giace tristemente in qualche cassetto del Gran Consiglio.


Una delle principali conseguenze della ristrettezza economica in cui si trova Cadempino è che per la prossima legislatura gli investimenti dovranno purtroppo essere limitati. I politici della legislatura che sta per aprirsi saranno chiamati a valutare attentamente dove intervenire, con scelte coraggiose e lungimiranti.


Il moltiplicatore d’imposta comunale è in lenta risalita e Cadempino sta, piano piano, perdendo l’attrattività fiscale che l’ha contraddistinto negli ultimi decenni. Attrattività comunale che, peraltro, non si è di certo avuta per particolare merito, bensì in seguito ad una scelta pressoché casuale di un’importante azienda.


L’attrattività di un Comune non dipende però esclusivamente dalla pressione fiscale, anzi!


L’attrattività è fatta soprattutto dall’attenzione rivolta ad ogni singolo concittadino, dai servizi messi a disposizione, dai numerosi incentivi mirati, dalla qualità delle infrastrutture, dall’efficienza delle risorse e da tanti piccoli dettagli.


Per una famiglia è più importante essere sicuri che i propri figli potranno frequentare un ambiente scolastico sano e performante e sapere che, volendo, potranno praticare sport vicino a casa.


Per i meno giovani è più importante sapere che il Comune è dotato di un servizio strutturato di operatrici sociali a disposizione per eventuali necessità, che vengono organizzate attività loro destinate e che per qualsiasi esigenza potranno recarsi presso la Cancelleria comunale, dove verranno ascoltati e supportati.


L’attrattività è fatta, non da ultimo, da politici che sappiano ascoltare i bisogni della popolazione, cogliere suggerimenti e proposte e proporre soluzioni pragmatiche.


Vivere in un Comune medio-piccolo come Cadempino può avere alcuni vantaggi: uno di questi è sicuramente il fatto di conoscere dettagliatamente il territorio e poter interagire direttamente con le persone che animano la comunità.


Nel caso di una mia rielezione in Municipio, per i prossimi 4 anni mi impegnerò a continuare con il lavoro svolto in questa prima legislatura, promuovendo una politica attrattiva in senso lato, sicuramente caratterizzata da un tocco di gioventù e freschezza.


Grazie per il sostegno! Luca De Savelli, Municipale uscente

Commentaires


bottom of page